Democrazia plebiscitaria, di Gianfranco Pasquino.

plebiscitaria

 

In senso tecnico, la democrazia plebiscitaria si caratterizza per l’esistenza di uno specifico metodo di selezione dei detentori del potere politico di vertice: l’elezione popolare diretta. Il primo e più significativo esempio di applicazione di questo metodo di selezione plebiscitario viene ritenuto l’elezione di Napoleone III a imperatore il 2-XII-1851 in una consultazione nella quale non era stato ammesso nessun altro candidato. Soltanto in seguito, quando Napoleone III assunse tutti i poteri e abolì le elezioni, è possibile affermare che la democrazia plebiscitaria si ribaltò in regime politico autoritario. Di conseguenza, da allora, si teme che qualsiasi elezione di tipo plebiscitario possa condurre all’autoritarismo. Tuttavia, questa associazione fra plebiscitarismo, come metodo di selezione della leadership, e autoritarismo non è né automatica né necessitata. [leggi tutto]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top