Crociate contro gli “infedeli” e repressione antiereticale nel medioevo, di Grado Giovanni Merlo.

grado merlo

Qualcuno potrà rimanere sorpreso dell’accostamento che qui si propone tra crociate contro “Saraceni e infedeli” e repressione antiereticale in riferimento all’età che tradizionalmente viene definita medioevo. Nella parte finale del presente contributo si cercherà di dare ragione dei nessi e delle continuità che esistono tra l’impegno militante e militare contro gli infedeli e i politeisti (“esterni” alla cristianità) e quello, successivo, contro gli eretici e gli avversari politici del papato (“interni” alla cristianità).

[leggi tutto]

 

Fonte: ACME. Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano, Volume LVII, Fascicolo I, Gennaio-Aprile 2004.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top